La comunità romena di Viterbo si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono a Viterbo e per tutti i viterbesi e gli stranieri della Provincia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e sentirsi partecipi alla vita della città.

Bun gasit pe site!

Benvenuto!

lunedì 3 settembre 2007

Le regole per evitare che i boschi brucino

QUESTE LE REGOLE PER EVITARE CHE I BOSCHI BRUCINO

1 - Non gettare dai finestrini delle auto mozziconi di sigaretta ancora accesi.
2 - Non accendere fuochi in prossimità di aree boscate.
3 - Non accendere nei campi le stoppie quando c'è vento e la vegetazione è secca; rispettare le norme regionali in materia, circoscrivendo ed isolando il terreno con una fascia arata di sufficiente larghezza efficace ad arrestare il fuoco.
4 - Non lasciare che un piccolo fuoco, lungo il ciglio della strada o dentro un bosco, si trasformi in un incendio, intervieni con le tue forze.
5 - Se l’incendio è già di medie proporzioni avvisare subito i Forestali o i Vigili del Fuoco, telefonando ai numeri 1515 (CFS) - 115 (VV.FF.).
6 - Quando si è impegnati a spegnere un incendio è importante ricordarsi quanto segue:
a) usare una frasca verde battendo con decisione sulla base delle fiamme, se si ha a disposizione una pala cercare della terra e gettarla sulla base delle fiamme;
b) non mettersi mai davanti al fronte del fuoco se spira del vento, il calore e il fumo potrebbero far perdere i sensi; con vento forte è consigliabile attaccare il fronte del fuoco ai lati;
c) per proteggersi dal fumo è sufficiente un fazzoletto sul volto bagnato con acqua;
d) non affrontare le fiamme da soli, da sempre in compagnia, in caso di malessere si può essere soccorsi in tempo;
e) per bloccare il fronte del fuoco è importante creare un "viale parafuoco"; scegliere lungo la strada di avanzamento delle fiamme la zona meno boscata da dove iniziare a sterrare e a tagliare i vari arbusti;
f) evitare nella maniera più assoluta di accendere controfuochi soprattutto se c’è vento, questa difficilissima operazione va lasciata fare solo a chi è competente nella lotta contro gli incendi boschivi;
g) spento un incendio non lasciare mai la zona, il fuoco potrebbe riprendere la sua corsa da un’altra parte, dopo aver “camminato” attraverso le radici degli alberi; occorre vigilare e presidiare le zone bruciate spegnendo definitivamente ogni parte ancora fumante.
7 - Non abbandonare i rifiuti nei boschi, specialmente carta e plastica che sono combustibili facilmente infiammabili, raccoglierli negli appositi contenitori o portarli via.
8 - Nelle zone più esposte agli incendi, attorno alle abitazioni e ai fabbricati, pulire il terreno dalla vegetazione infestante o da rifiuti facilmente infiammabili.
9 - Non ostacolare le operazioni di spegnimento di incendio, intralciando la strada agli automezzi antincendio o agli uomini impegnati contro il fuoco.
- Infine non stancarsi mai di sensibilizzare gli altri sulla necessità di proteggere il nostro già esiguo patrimonio boschivo, fonte di vita e di interesse turistico. Distrutti altri boschi vorrebbe dire facilitare i processi di erosione e desertificazione che già stanno interessando alcune regioni meridionali del nostro paese.
Fonte: Italia.gov.it

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento